home | chi siamo | mappa del sito | links | contatti

La fotosintesi clorofilliana

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player



Le piante sono gli unici organismi viventi capaci di produrre da soli il proprio nutrimento attraverso un processo chiamato fotosintesi clorofilliana.
Il principale nutrimento delle piante è il glucosio o zucchero.
Tutti sanno che le piante assorbono l'acqua dal terreno attraverso le radici.
L'acqua sale lungo il fusto fino alle foglie attraverso i vasi conduttori.
Nel frattempo le foglie assorbono anidride carbonica attraverso dei forellini chiamati stomi.
L'acqua entra nella foglia e viene a contatto con la clorofilla.
La clorofilla è la sostanza che rende verdi le piante.
Nella fotosintesi la clorofilla cattura l'energia solare e la trasforma in energia chimica.
L'energia chimica smonta le molecole d'acqua e le trasforma in atomi di idrogeno e ossigeno.
L'idrogeno e l'ossigeno, combinandosi con l'anidride carbonica catturata dagli stomi, forma il glucosio.
Il glucosio è ora pronto per essere trasportato in tutta la pianta e nutrirla.
Contemporaneamente la pianta rilascia l'ossigeno che non ha utilizzato.
Questa è la ragione per cui le piante sono così importanti per noi.
Esse trattengono l'anidride carbonica e liberano l'ossigeno.
Noi invece usiamo l'ossigeno e liberiamo l'anidride carbonica.

CLICCA QUI PER FARE IL QUIZ

CLICCA QUI PER VERIFICARE LA TUA CONOSCENZA DELLA FOTOSINTESI CLOROFILLIANA

 
© Boschetti Alberti - Tutti i diritti riservati